Hattori Hanzo, forgiatura di spade giapponese e forbici per capelli

Se sei un fan dei film di Quentin Tarantino, potresti avere familiarità con il nome Hattori Hanzo. Nella serie di film Kill Bill di Tarantino, Hattori Hanzo è raffigurato come un abile fabbro giapponese in pensione. Il protagonista di Kill Bill va alla ricerca di Hattori nella speranza che forgi la spada più affilata della storia, cosa che fa. Ciò che molte persone non sanno è che Hanzo era una figura di spicco nell'antico Giappone; tuttavia, non era noto per forgiare spade, né sue né di altri.

In questo articolo, daremo un'occhiata a chi era veramente Hattori Hanzō, alla breve storia della lavorazione della spada giapponese e come è diventata il futuro dello strumento più importante di qualsiasi cosmetologo: le forbici per capelli.

Chi era Hattori Hanzo?

Hattori Hanzō era un famoso samurai e ninja dell'era Sengoku del 16esimo secolo in Giappone. Hanzō era ampiamente conosciuto per il suo leggendario lavoro con la spada e per le sue feroci tattiche di combattimento che gli valsero il soprannome di "Demon Hanzo". Hanzō ha combattuto instancabilmente per assicurarsi che il clan Tokugawa rimanesse il sovrano del Giappone unito.

Nato intorno al 1542 nella provincia di Mikawa dell'Antico Giappone, Hanzō iniziò la sua formazione da samurai alla tenera età di soli 8 anni sul monte Kurama situato a nord di Kyoto. Ha mostrato abilità impressionanti all'inizio del suo addestramento e ha combattuto per la prima volta in battaglia intorno all'età di 16 anni quando ha guidato 60 ninja nel raid del castello di Udo. Successivamente, ha guadagnato notorietà per aver salvato le figlie del suo capo clan da un clan nemico dove erano state prese in ostaggio. Hanzō divenne ufficialmente un samurai del clan Tokugawa (precedentemente noto come clan Masudaira) quando aveva solo 18 anni.

Dopo averli aiutati a salire al potere, Hanzō ha continuato a combattere per conto del clan Tokugawa in molte battaglie storiche, tra cui l'assedio del castello di Kakegawa. Altre battaglie degne di nota in cui ha combattuto Hanzō furono le battaglie di Anegawa nel 1570 e Mikatagahara due anni dopo. Divenne molto vicino al capo del clan Tokugawa, Tokugawa Ieyasu e alla sua famiglia, rischiando spesso la propria vita per salvarli dal male.

Nel corso della sua vita, Hanzo ha dedicato la sua incrollabile lealtà al suo capo. Mentre Ieyasu salì al potere, Hattori non solo prestò servizio nel suo regime come samurai, ma servì anche come secondo in comando dopo essersi guadagnato la fiducia del suo leader. Nonostante fosse soprannominato "demone Hanzo", era anche noto per avere un debole per gli Ieyasu e il resto della sua famiglia.

Oltre a sapere come aggirare una spada, Hanzo aveva un'acuta capacità di elaborare strategie prima e anche durante le battaglie. Le sue capacità di pensiero rapido e acuto hanno indotto molte persone in Giappone ad accusarlo di avere abilità soprannaturali, vale a dire precognizione, psicocinesi e teletrasporto.

Verso la fine della sua vita, Hanzō trascorse i suoi ultimi anni in isolamento come monaco usando il nome "Sainen"; tuttavia, rimase un samurai altamente qualificato e leale fino alla sua morte nel 1596, quando fu ucciso in un incendio appiccato dal suo nemico, un ninja di nome Fuma Kotaro.

Hattori Hanzō è stato in grado di farsi un nome come un leggendario samurai grazie al suo impressionante lavoro con la spada. Sebbene non fosse noto per aver forgiato nessuna delle sue spade, la distruzione che riuscì a imporre era tutta dovuta alla qualità dell'acciaio giapponese.

Breve storia dell'acciaio e della lavorazione delle spade giapponesi

L'acciaio giapponese veniva usato più spesso per la lavorazione delle spade in epoca medievale, ma poiché la necessità di ninja e samurai diminuiva, i fabbri giapponesi videro l'opportunità di utilizzare l'acciaio altrove. La qualità dell'acciaio giapponese è diventata molto popolare e in seguito è stata utilizzata per creare materiali di uso quotidiano. Oggi, l'acciaio giapponese viene trasformato in molti prodotti, inclusi coltelli da cucina e forbici per capelli. Poiché le lame prodotte in Giappone sono tradizionalmente realizzate con acciaio ad alto tenore di carbonio, mantengono un bordo più affilato molto più a lungo rispetto ad altri tipi di acciaio, come l'acciaio inossidabile.

Perché l'acciaio giapponese produce forbici per capelli perfette

Le forbici per capelli realizzate con acciai giapponesi sono ampiamente considerate i migliori tipi di forbici che gli stilisti professionisti possono utilizzare oggi Quindi, in che modo la qualità dell'acciaio può influenzare le prestazioni delle forbici per capelli? Vengono presi in considerazione molti fattori e definizioni differenti della qualità dell'acciaio.

Prima dell'arrivo dell'acciaio giapponese, l'acciaio al cobalto tedesco era considerato il miglior materiale per le forbici per capelli. Sulla scala di durezza Rockwell, l'acciaio tedesco era considerato forte e durevole, ma non si comportava così bene sui capelli. In certe epoche in cui le tendenze dell'acconciatura richiedevano la cotonatura, molti prodotti per lo stile e la permanente che causava le doppie punte, l'acciaio tedesco non era poi così male. Ma poiché le tendenze cambiavano e gli stili eleganti e setosi erano molto ricercati, gli stilisti avevano bisogno di forbici per capelli in grado di fornire tagli lisci e precisi.

Entra in acciaio giapponese. Le lame in acciaio giapponese hanno una maggiore resistenza alla trazione rispetto all'acciaio tedesco, il che significa che è più resistente alla rottura sotto tensione. L'acciaio giapponese è anche molto più flessibile e mantiene una lama più fine e affilata per aiutare gli stilisti a ottenere tagli nitidi e netti ed eseguire tecniche di taglio avanzate che altri acciai non possono sopportare.

Quando si tratta di qualsiasi tipo di forbici per capelli, ottieni quello per cui paghi. Più alto è il prezzo, più è probabile che tu ottenga cesoie di alta qualità. Queste forbici per capelli in acciaio giapponese di alta qualità possono arrivare a vari prezzi a seconda della qualità dell'acciaio stesso. Quando cerchi di acquistare forbici per capelli in acciaio giapponesi, dovresti prendere nota della loro qualità dell'acciaio.

Ecco la scala di qualità dell'acciaio giapponese, dal più alto al più basso:

  1. ATS-314
  2. V-10G (noto anche come V-10 Gold)
  3. V-10
  4. V-1
  5. S-3
  6. S-1
  7. 440°C
  8. 440A

Sebbene, maggiore è la qualità, migliore, anche la qualità più bassa dell'acciaio giapponese durerà per anni a venire e supererà le altre alternative di acciaio.

Le migliori forbici per capelli in acciaio giapponesi

Saki Shears progetta forbici professionali forgiate con il miglior acciaio giapponese. Saki Shears offre agli stilisti il ​​comfort, la durata e la precisione di cui hanno bisogno per ottenere i migliori risultati di taglio di capelli per i loro clienti. Ogni paio di forbici è realizzato a mano per garantire ogni volta un taglio liscio e preciso. L'acciaio inossidabile e il rivestimento in titanio di Saki Shears li mantengono in ottime condizioni mentre il design ergonomico consente una maneggevolezza confortevole.

Sfoglia i nostri prodotti e visita il nostro sito Web per saperne di più su tutto ciò che riguarda i capelli!

.

“Adoro l'interazione con le persone sedute sulla mia sedia. E adoro il piccolo luccichio nei loro occhi che diceva: "Wow, mi sento davvero bene! Sto benissimo!” Questo era, ed è tuttora, abbastanza potente per me. È una gratificazione immediata! Non importa quanto sia andata male la loro giornata, in quel momento si sentono fantastici. E il parrucchiere li ha fatti sentire così".

Tabatha Caffè